Book’s corner

"La lettura è per la mente quel che è l'esercizio per il corpo"

Ecco una nuova rubrica che, con cadenza puramente casuale, vi consiglierà letture o suggerimenti per idee regalo. Troverete le ultime novità di autori affermati e le opere prime di scrittori emergenti. Il tutto con con unico scopo: diffondere la cultura attraverso la lettura.

Torino - Operazione secondo tempo (Rocco Ballacchino)

In un’anonima mattina di febbraio, una donna si presenta al cospetto del commissario Crema per segnalare la sparizione del figlio, un rider impegnato in una battaglia sindacale per rivendicare i diritti dei fattorini. Il poliziotto sottovaluta, almeno inizialmente, le preoccupazioni della donna finché non si trova a fare i conti con una terribile realtà che giocoforza dovrà affrontare. Iniziano giorni difficili per Sergio che è alle prese con importanti cambiamenti anche in ambito personale: Giulia Bonamico, il suo magistrato del cuore, e Mario Bernardini, il critico cinematografico con cui collabora da anni, potrebbero uscire di scena lasciando un enorme vuoto nella sua quotidianità. Il commissario Crema, dopo uno tsunami che non toccherà solo lui, dovrà iniziare a giocare il secondo tempo della sua vita, quello in cui nulla sarà come prima.

Rocco Ballacchino, laureato in Scienze della comunicazione, ha curato la sceneggiatura dei cortometraggi Poison (2009) e Doppio Inganno (2010). È autore dei gialli, editi da Il Punto – Piemonte in Bancarella, Crisantemi a Ferragosto (2009), Appello mortale (2010) e Favola Nera (2012), quest’ultimo scritto a quattro mani con il giornalista Andrea Monticone. Dopo Trappola a Porta Nuova, edito dai Fratelli Frilli Editori, ha pubblicato Scena del crimine -Torino piazza Vittorio, Trama imperfetta -Torino piazza Carlo Alberto e Torino Obiettivo Finale, Tredici giorni a Natale, Il codice binario, Matematiche certezze (scritto con Maria Masella) e La persona sbagliata in cui al centro della scena c’è il duo investigativo composto dal commissario Sergio Crema e dal critico cinematografico Mario Bernardini (Fratelli Frilli Editori 2013-2016). Ha pubblicato, per Oakmond Publishing, il noir Non è un paese per buoni (2020). È tra i fondatori del collettivo di scrittori ToriNoir e curatore della collana di gialli per ragazzi I Frillini, sempre per i Fratelli Frilli Editori.

Quando mi chiedono chi siamo, chi è la Frilli, alle volte sono tentato di rispondere: dei pazzi scriteriati che nel 2000 hanno deciso di fare editoria in una città come Genova, che da troppi decenni rappresenta la periferia più estrema del mondo editoriale italiano essendo l’unica a non avere un editore di riferimento.

La nostra intuizione che valesse la pena cercare di dare voce agli scrittori liguri totalmente sommersi era già un progetto molto, forse troppo, ambizioso.  In più Genova per noi era solo il punto di partenza del progetto, nell’era di internet non abbiamo mai pensato di auto-relegarci al ruolo di editore locale; la nostra volontà di valicare l’Appennino la manifestammo fin da subito iniziando a pubblicare libri anche d’interesse nazionale.

Pur avendo una vocazione noir, non fu subito questo il genere con il quale la casa editrice si fece notare nelle librerie. Furono i dolorosi fatti del G8 a darci la spinta necessaria per pubblicare libri che documentassero in presa diretta tali eventi.

In tempi record pubblicammo “Le quattro giornate di Genova”, che fu  il nostro primo grande successo editoriale. Questo libro, figlio di un editore esordiente, rimase per diverse settimane in testa a quasi tutte le classifiche dei libri più venduti in Italia e diede una discreta notorietà alla Frilli; da allora l’arrivo dei manoscritti si intensificò oltre misura.

La nascita della collana Tascabili Noir avvenne a quei tempi quasi spontaneamente, Genova e la Liguria si dimostrarono subito ricche di buoni autori di romanzi gialli-noir e l’accoglienza da parte dei lettori locali dei primi romanzi pubblicati superò ogni nostra più rosea previsione.

Da allora la ricerca di nuovi autori non si è mai più fermata, Bruno Morchio, Maria Masella, Antonio Caron, Rosa Cerrato, Maria Teresa Valle, Roberto Centazzo e tanti, tanti altri, sono nati per i tipi della Frilli ed ancora adesso pubblicano con noi. Ad oggi la collana Tascabili Noir raccoglie più di 200 titoli e qualche grosso, grasso, furbo e goloso editore non deve più fare tanta fatica per trovare buoni autori, gli basta dare un’occhiata anche al nostro catalogo. E il gioco è fatto!

Peccando un pochino di presunzione, quando avviene “una migrazione di un autore”, a parte il dispiacere ed ogni altra sgradevole considerazione, viviamo la perdita anche come un piccolo successo. La interpretiamo come la riprova del buon lavoro che siamo riusciti a fare e ci stimola a intensificare ancora la nostra ricerca.

Molti autori negli ultimi tempi non parlano più solo il genovese; per fortuna i nostri sforzi ci stanno premiando con ottimi risultati anche in altre regioni come la Lombardia, il Piemonte, la Toscana, ma non solo.

In particolare abbiamo iniziato a ritagliarci un piccolo spazio anche nelle librerie di Milano, grazie ai due romanzi di Adele Marini, molto apprezzati dai lettori e tradotti in tedesco dalla Goldmann, e a Dario Crapanzano con il suo Commissario Arrigoni.

Con questo autore abbiamo raggiunto, all’inizio del 2012, il difficile obiettivo di entrare con ben due romanzi contemporaneamente nella classifica dei 20 libri più venduti a Milano, rimanendovi ininterrottamente per quasi 5 mesi.

Ci sono, poi, i giallisti piemontesi tra cui Fabio Beccacini, Fabrizio Borgio e Massimo Tallone che romanzo dopo romanzo stanno ottenendo sempre maggiori consensi tra i lettori.

L’ultimo progetto realizzato è l’antologia TOSCANA IN GIALLO firmata da Marco Vichi, nome autorevole e prestigioso nel panorama della letteratura di indagine, che accoglie racconti dei migliori giallisti toscani emergenti.

Dal 2000 ad oggi abbiamo già percorso molta strada, ma il nostro progetto di partenza non è mutato, evidentemente non era così scellerato ed incosciente come all’inizio poteva anche sembrare. Oggi, nonostante tutte le difficoltà vecchie e nuove, senza prenderci mai troppo sul serio, abbiamo rafforzato la convinzione di allora che il nostro progetto valga bene tre vite di lavoro. Abbiamo ancora tante storie da farci raccontare dai nostri autori. Ai lettori, poi, giudicare i risultati.

  • Rocco Ballacchino
  • Torino – Operazione secondo tempo
  • Fratelli Frilli Editori
  • Collana: SuperNoir Bross
  • Data di pubblicazione: 2020
  • Pagine: 208
  • Prezzo: 14,90 euro
  • ISBN: 9788869434617

Il grande libro illustrato della Cupping Therapy
(Wu Zhongchao)

Come forma di medicina complementare, la Cupping Therapy garantisce effetti terapeutici migliorando la circolazione del sangue, contribuendo a tenere sotto controllo il dolore e l’infiammazione, agevolando il flusso di qi attraverso i punti dei meridiani, stimolando la salute della pelle, favorendo la digestione ed eliminando il freddo e l’umidità presenti nel corpo.

Il procedimento del cupping opera espandendo i capillari per incrementare la quantità di fluido che circola nei tessuti muscolari. Esso implica la suzione locale sulla pelle attraverso il vuoto creato dal riscaldamento e susseguente raffreddamento dell’aria presente nella coppetta.

In virtù della sua semplice applicazione e degli effetti pressoché immediati, il cupping viene praticato in Cina fin dall’antichità e rimane ancora oggi come forma di medicina tradizionale per prevenire le malattie e migliorare la salute.

Gli appassionati di nuoto forse ricorderanno che durante le Olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016, il campione australiano Michael Phelps si presentò in vasca e la sua pelle marchiata con cerchi rossi attirò l’attenzione di tutti i telespettatori. Quelle macchie non sono altro che i segni lasciati dalla cupping therapy o coppettazione, la tecnica della medicina cinese usata – tra le altre cose – per alleviare dolori e tensioni muscolari.

Questa terapia detta anche “di suzione” o “cupping” è molto antica e appartiene alla Medicina Tradizionale Cinese. Si basa sul principio della suzione tramite il calore per l’agevolazione del flusso di Qi nel corpo e il riequilibrio tra yin e yang.

Le coppette, che possono essere di varie forme, materiali e dimensioni, vengono applicate sulle zone malate o sugli agopunti. Sono tante le patologie che la coppettazione può aiutare a guarire, ma nel libro c’è anche una sezione dedicata all’uso di questo metodo per scopi estetici: troviamo quindi le applicazioni giuste delle coppette per dimagrire, far sparire le efelidi, rendere la pelle del viso più luminosa, attenuare le rughe e molto altro.

Negli ultimi anni la coppettazione si è diffusa sempre più in Occidente ed è aumentata enormemente la sua applicazione.

Il libro spiega praticamente come e in che punti collocare le coppette per risolvere 65 comuni disturbi e migliorare lo stato generale e della pelle.

Wu Zhongchao è docente, consulente medico, primario del Centro agopuntura e moxibustione presso l’Accademia di Scienze Mediche Cinesi (CACMS). Ha pubblicato più di 60 articoli e 10 libri

Mediterranee è una casa editrice che da anni si occupa di tematiche alternative, tra cui: le pratiche naturali, la ricerca spirituale, le terapie orientali, l’esoterismo, la spiritualità, la magia , la parapsicologia, le scienze dello spirito, l’alchimia, l’astrologia, i misteri e cospirazionismo, lo yoga, lo zen, la meditazione, la psicologia, l’ufologia, la medicina e la salute, lo sport.
Tra i primi in Italia a proporre edizioni nel campo delle scienze occulte, possiede inoltre un vasto catalogo sportivo, orientato in gran parte verso le arti marziali nelle loro diverse specialità (karate, kung fu, judo, ju-jitsu, ninja, tae-kwon-do, aikido ecc.), contiene anche opere dedicate alla preparazione fisica generale (stretching, bodybuilding, pesistica, esercizi di equilibrio ecc.), e una ricca sezione sport-natura dedicata all’arrampicata sportiva e alla montagna in genere.
Fanno parte dello stesso gruppo editoriale Hermes Edizioni, orientata su collane di medianità e terapie naturali, crescita personale, Edizioni Arkeios, specializzata in religioni orientali e occidentali, filosofia e simbolismo e le Edizioni Studio Tesi.
La casa editrice punta sullo stimolare i singoli individui a cercare in sé stessi la giusta chiave di lettura per la vita e per il mondo. Ciò, naturalmente, è un qualcosa che avviene attraverso dei cambiamenti graduali, che talvolta richiedono l’approfondimento di determinate discipline.
Tramite la spiritualità, infatti, è possibile conoscere e apprezzare l’importanza della connessione con la propria anima.
Mediante la scoperta di nuove regole comportamentali, anche nell’alimentazione e nella pratica di discipline sportive, si riscopre il legame tra corpo e mente e il bisogno inconscio di farsi del bene.
Quando si accetta l’importanza di prendersi cura della propria salute, si comprende che basta semplicemente mettere in pratica azioni responsabili e consapevoli per godere di una vita migliore e più duratura. Ciò è possibile facendo attenzione al tipo di alimentazione, alla pratica di un giusto esercizio fisico, alla cura generale del proprio corpo e dello spirito, al rispetto profondo nei confronti della natura e dell’ambiente circostante.

libri, così come tutti gli altri prodotti e servizi forniti da Edizioni Mediterranee, si prestano ad essere dei validissimi supporti in questo cambio di abitudini e nell’acquisizione di una maggiore consapevolezza, fatta di nuove prospettive e, soprattutto, di nuove responsabilità: verso sé stessi e verso il mondo intero.
Il compito della casa editrice, però, non termina qui, poiché essa si spinge verso la trattazione di temi ben più profondi, che riguardano anche la realizzazione personale e professionale degli individui e, non meno importante, l’accrescimento del loro bagaglio culturale.
Edizioni Mediterranee ha pubblicato libri ed ebook per Bruce LeeOshoMichio Kushi e moltissimi altri importanti autori.

  • Wu Zhongchao
  • Traduzione di Milva Faccia
  • Il grande libro illustrato della Cupping Therapy
  • Mediterranee Edizioni
  • Collana: Medicine alternative
  • Data di pubblicazione: 2020
  • Pagine: 227
  • Prezzo: 28,03 euro
  • ISBN: 978-8827230589

Dizionario dei Chazari (Milorad Pavić)

Nel 1689, sulla scena danubiana della guerra russo-turca, si incontrano tre uomini: Avram Branković, che raccoglie vecchi scritti, l’insegnante turco di liuto Jusuf Masudi e l’ebreo Samuel Coen. Si sono visti nei sogni, si sono a lungo cercati e, quando si trovano, perdono la vita. Trecento anni più tardi tre studiosi si radunano a Istanbul: un egiziano, uno jugoslavo e un’ebrea polacca. I tre, come i loro predecessori, hanno a che fare con i Chazari, un popolo di origine incerta che tra il VII e il X secolo si era stabilito sul Mar Caspio. La leggenda narra che il loro sovrano, il kagan, avesse convocato i rappresentanti delle tre grandi religioni perché lo convincessero a convertirsi… Antologia dei sogni, manuale cabalistico, labirinto, gioco di specchi, romanzo d’avventure: il Dizionario dei Chazari è tutto questo e molto altro. E proprio come un dizionario contiene 47 lemmi in ordine alfabetico, con relativi riferimenti, fonti e appendici. Composto da un libro cristiano (rosso), uno islamico (verde) e uno ebraico (giallo), può essere letto dall’inizio alla fine. Ma ci si può anche perdere fra le sue pagine e cercare un proprio percorso.

Milorad Pavić (1929-2009), narratore, poeta, saggista serbo, è considerato il massimo esperto di storia della letteratura serba dei secoli XVII-XIX, nonché il miglior traduttore di Puškin e Byron. Noto come scrittore di narrativa interattiva, è uno degli autori balcanici maggiormente letti nel mondo. Tradotto in 41 lingue e in oltre trecento edizioni, inclusi i romanzi pubblicati in Italia da Garzanti: Paesaggio dipinto con il tè (1991) e Il lato interno del vento (1992). Dizionario dei Chazari torna finalmente in libreria in una nuova traduzione dopo essere stato fuori catalogo per anni.

La Voland nasce a dicembre del 1994 e pubblica i primi 3 libri ad aprile 1995, gli autori sono Tolstoj, Gogol’ ed Emilijan Stanev. Il marcato interesse per le letterature slave è da subito evidente, come dimostra anche il nome scelto, tratto dal romanzo Il maestro e Margherita, capolavoro del ’900 russo di Michail Bulgakov.
Animata dalla volontà di far conoscere culture e mondi affascinanti attraverso letterature poco esplorate ma di grande profondità, tra le proposte della casa editrice spiccano il bulgaro Georgi Gospodinov, raffinato prosatore e poeta tradotto in oltre 20 lingue, e vincitore di riconoscimenti internazionali tra cui il premio per letteratura europea Jan Michalski (2016); Mircea Cărtărescu, il più celebre autore romeno contemporaneo, che con Abbacinante. Il corpo ha vinto il Premio von Rezzori nel 2016; Zachar Prilepin considerato uno dei migliori prosatori di oggi soprattutto per la lingua innovativa ed evocatrice, degno erede dei grandi scrittori russi. Nel 2018, in occasione del centenario della nascita e dei dieci anni dalla morte dello scrittore russo premio Nobel per la letteratura Aleksandr Solženicyn, Voland ha pubblicato la prima traduzione integrale del romanzo Nel primo cerchio.

Accanto all’anima slava, la passione per la narrativa di qualità ha reso possibile la scoperta di Amélie Nothomb, dal 1997 fedelissima alla casa editrice che l’ha lanciata in Italia. Nel catalogo Voland voci mai scontate e dalle forti suggestioni: Alexandra David-Néel, Julio Cortázar, Georges Perec, Dulce Maria Cardoso, Stephanie Hochet, Edgar Hilsenrath, Javier Argüello, Philippe Djian, Esther Freud, André Schiffrin, José Ovejero, Carol Shields, Brigitte Reimann, Moacyr Scliar. Il desiderio è sempre quello di offrire ai lettori buona narrativa straniera, curandone in modo particolare la traduzione.
A conferma di questa sensibilità ci sono il Premio alla Cultura assegnato alla Voland dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 1999 “per la pregevole attività svolta nel campo editoriale” e il Premio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali del 2003 “per aver svolto attraverso la pubblicazione di traduzioni di elevato profilo un importante ruolo di mediazione culturale”.
Nel 2010, per festeggiare il suo compleanno, la casa editrice si è rinnovata facendo disegnare appositamente una font che si chiama Voland e che da allora utilizziamo per tutte le nostre edizioni.

Da qualche anno Voland propone anche ottimi autori italiani fra cui Ugo Riccarelli, Giorgio Manacorda, Vanni Santoni, Matteo Marchesini, Ilaria Gaspari, Demetrio Paolin, Nicola H. Cosentino, Flavio Fusi, Valerio Aiolli, Paolo Donini, Simone Innocenti. Quattro di loro sono entrati nella dozzina dei candidati al premio Strega: Giorgio Manacorda, Il corridoio di legno 2012, Matteo Marchesini, Atti mancati 2013, Demetrio Paolin, Conforme alla gloria 2016 e Valerio Aiolli, Nero ananas 2019.
Fra le collane Voland oltre alle classiche Intrecci, Amazzoni, Sírin e Confini, anche Supereconomici, Sírin Classica, grandi autori russi tradotti da scrittori italiani, e Finestre, di cui fa parte la serie delle Guide ribelli: Parigi, Barcellona, Roma, Venezia, Firenze, Berlino e, in occasione del centenario della Rivoluzione d’ottobre, Mosca; New York è la prossima città scelta come protagonista della nuova guida ribelle Voland, che uscirà entro fine 2019.

Il 2019 è un anno importante per la casa editrice che compie 25 anni, nei prossimi mesi ci saranno diverse iniziative per festeggiarli, prima fra tutte il nuovo logo presente nell’intestazione a questa pagina, creato per l’occasione dall’art director Alberto Lecaldano.

  • Milorad Pavić
  • Traduzione di Alice Parmeggiani
  • Dizionario dei Chazari
  • Voland
  • Collana: Sírin
  • Data di pubblicazione: 2020
  • Pagine: 368
  • Prezzo: 20 euro
  • ISBN: 9788862434096

Con coraggio e con onore (Gabriella Lista)

Nel 1858, Casalduni, piccolo centro nel beneventano, è un luogo tranquillo, abitato perlopiù da gente umile, onesti lavoratori legati alle loro tradizioni e con un forte senso della comunità.
Le loro vite scorrono placide, tra il lavoro quotidiano nei campi e le semplici occasioni di svago, come le chiacchiere tra compaesani o la festa patronale.
A distanza di pochi anni, gli abitanti di Casalduni e Pontelandolfo saranno protagonisti di una delle pagine più oscure del processo di unificazione del Regno d’Italia.
Attraverso gli occhi dei giovani protagonisti, Cristina, Luciano, Carmela e Giuseppe, sono narrati gli eventi sanguinosi e controversi che seguirono la spedizione ordinata dal generale Cialdini.
L’autrice sceglie di adottare la prospettiva dei vinti, mettendo in evidenza l’umanità dei suoi personaggi senza trascurare la ricostruzione storica dei fatti.

Gabriella Lista, nata a Salerno, è laureata in Pedagogia. Tra le sue pubblicazioni figura una raccolta di novelle di genere autobiografico, dal titolo Parmarie, che in dialetto calabrese indica un genere di racconti a metà tra il reale e il fantastico.

Gentile lettore La Kimerik è un’Azienda importante, con un grande passato alle spalle. Kimerik Edizioni è una srl che si caratterizza nel settore editoriale della pubblicazione dei libri con un obiettivo preciso: promuovere e distribuire i nostri autori.
Chi pubblica con noi ha la possibilità di usufruire dei nostri servizi che sono avanzatissimi nel settore del sostegno agli autori per la promozione del libro pubblicato
Chi pubblica con noi ha un distribuzione in libreria
Può verificare le vendite online
Può seguire in tempo reale quante copie ha Venduto
Può richiedere Copie e richiedere inviti per le presentazioni
Può richiedere Locandine per le presentazioni
Può richiedere Segnalibri
Può utilizzare il codice Passaparola che permetterà di linkare il libro su Facebook
Può richiedere il Booktrailer del suo libro e mille altri servizi pensati per i nuovi autori italiani.
Siamo qui per un’idea di letteratura moderna e al passo coi tempi che viviamo. Non offriamo solo il semplice servizio di stampa (saremmo una tipografia), ma proponiamo assieme alla stampa di qualità un percorso importante con presentazioni, offriamo pubblicità su radio, giornali e televisioni. Siamo presenti alle più importanti fiere, partecipiamo ai concorsi letterari più rappresentativi con un ufficio stampa sempre attivo e tra i migliori del settore.
La Casa Editrice Kimerik si occupa di parole, ma qualche numero potrà meglio identificarci: il Network del Gruppo Editoriale Kimerik viene visitato ogni giorno da migliaia di persone, abbiamo in catalogo più di 3.000 autori. Non è autocelebrazione, ma un puro atto di ringraziamento per tutte quelle persone che puntualmente premiano il nostro sforzo. Abbiamo una rivista di settore (Kiamarsi Magazine) e una distribuzione reale sul territorio, nelle librerie italiane e anche on line (Feltrinelli – Mondadori – Amazon – IBS).
Essere pubblicato dalla Casa Editrice Kimerik per un Autore è innanzitutto una straordinaria vetrina e la pubblicazione offre la possibilità di poter accedere a servizi aggiuntivi che possono determinare il successo di un libro. Avere la possibilità di essere presenti alle manifestazioni culturali ed esserci soprattutto con un marchio che rappresenta qualità ed affidabilità.

Perché Kimerik?

Il nome, e chi fa comunicazione lo sa, è importante, a volte può diventare un valore aggiunto. Kimerik rimanda all’effimero, all’etereo.
Il gruppo ch nel veloce linguaggio “internettiano” è stato soppiantato dalla veloce K.
Il marchio poi rappresenta, idealmente, la quadratura del cerchio, infatti l’ultima K, se capovolta assume una connotazione da quadrato e viene racchiusa da un cerchio. La scelta del nome è una conseguenza dei nostri obiettivi: chimerico è qualcosa di illusorio, evanescente… cosa c’è di più illusorio delle parole? Eppure le parole possono far sognare.
Parafrasando Leopardi:
“La felicità non è riposta nelle chimeriche e assolute idee di ordine e perfezione matematica…” quanto piuttosto nella consapevolezza del sogno.

La storia – Questo è un progetto editoriale unico: una Casa Editrice moderna che presta grande attenzione ai nuovi media, che sa ascoltare i propri lettori, ma che non dimentica che un libro è un fruscio antico di pagine. Distribuzione tradizionale (nelle librerie) e forte presenza anche sul Web (infatti le opere pubblicate dei nostri Autori hanno anche un mercato on line supportato da un commercio elettronico dinamico e sicuro), fanno della Kimerik un’azienda con una grande propulsione espansiva (2000 pubblicazioni attive e una frequenza di stampa tra le più alte in Italia).
Ci piace precisare che la Casa Editrice Kimerik non ha mai usufruito di contributi statali. Siamo ciò che siamo, con la nostra energia, con la nostra voglia di essere, con la nostra determinazione… con la nostra voglia di rimanere liberi.

Una volta a un grande pubblicitario chiesi, cosa ne pensa del nome Kimerik? Mi disse: “Il marchio è perfetto per immediatezza, riconoscibilità, tono professionale e identificazione di settore. Parlando di edizioni Kimerik, il logo fa molto editoria, nella forma e nel carattere”. Poi aggiunse: “Come è nato il nome? Quanto ci avete studiato?”
A questo punto il grande pubblicitario è rimasto senza parole perché ho concluso: Kimerik non nasce da analisi e studio, che ne sapevamo noi di marketing, Kimerik nasce da una nuova idea di letteratura e cultura, fatta nel web, fatta per tutti. Abbiamo studiato la cosa 2 secondi, ci siamo innamorati e siamo ancora qui con la stessa emozione di molti anni fa.
Vuoi approfondire? Ecco un’intervista rilasciata dal nostro direttore

La Kimerik con 20 anni di esperienza e specializzazione nel settore editoriale rappresenta un punto di riferimento in numerosi campi.
E’ anche Azienda formatrice. Organizziamo corsi e proponiamo offerte formative di grande rilievo.
Infatti la Casa Editrice Kimerik è un’Azienda Accreditata per la Formazione Universitaria.
Protocollo n. 3891. Università degli Studi di Messina.

-Dati aziendali- Kimerik srl è una Casa Editrice. Iniziative editoriali, pubblicitarie, realizzazioni di progetti per il Web (P.I. 02778870838).
La Casa Editrice “KIMERIK” è iscritta presso L’Albo della Prefettura della Provincia di Messina come Casa Editrice.
Autorizzata a svolgere commercio elettronico.
N° REA 192135
CAPITALE SOCIALE: 10.000,00 EURO
Il Marchio Kimerik®  è registrato
Sede legale: Piazza Gramsci, 1/3 – 98066 – Patti (ME).
Redazione e libreria: via S. Pietro Tommaso, 28 – 98066 – Patti (ME).
Tel [+39] 094121503
FAX: 0941243561
Ordini Librerie: www.kimerik.it/LibrerieCatalogo.asp

  • Gabriella Lista
  • Con coraggio e con onore
  • Kimerik Edizioni
  • Collana: Kimera
  • Data di pubblicazione: 2020
  • Pagine: 130
  • Prezzo: 15 euro
  • ISBN: 978-88-5516-536-5

Milano e i pensieri oscuri (Alessandro Bastasi)

Rincasando dopo una cena con il commissario Ferrazza, l’ispettore Ceolin si trova di fronte a una scena raccapricciante: sua sorella Teresa è stata uccisa a coltellate e poi impiccata alla ringhiera di una scala a chiocciola. Teresa, che in passato aveva aderito a ideali di sinistra, negli ultimi anni era diventata militante di un movimento di estrema destra, Supremazia Italia. Ed è in questi ambienti che iniziano le indagini per individuare l’autore o l’autrice dell’atroce delitto. Al centro dell’accaduto pare ci sia la scomparsa di un malloppo di cinquecentomila euro, una somma considerevole che fa gola a tante persone, a qualunque schieramento politico appartengano. In una catena di ulteriori omicidi, di fughe e ritrovamenti, di tradimenti e di rimorsi, il coro degli innumerevoli personaggi del romanzo disegna un universo umano e sociale al limite della disgregazione, all’interno del quale i nostri investigatori si muoveranno con estrema difficoltà. Un mondo amorale e autocentrato, permeato di individualismo e di opportunismo, a stretto contatto con un’ondata migratoria che lentamente sta cambiando i connotati della città, provocando violente reazioni contrapposte. Saranno l’amore di Laura e una notizia inaspettata che consentiranno a Daniele Ferrazza di uscire dal caso senza grossi contraccolpi, mentre chi apparirà fortemente abbattuto sarà l’ispettore Ceolin, e non solo per la tragedia che l’ha indirettamente colpito. Con “Milano e i pensieri oscuri” Bastasi si sposta dal noir classico dei suoi precedenti romanzi all’esplorazione di altri territori, dove non esiste un’univoca soluzione del caso: perché qui l’ambito dell’indagine è soprattutto il lato oscuro acquattato nella mente di ciascuno di noi, che ci spinge ad azioni e comportamenti anche in netto contrasto con i nostri convincimenti razionali. Un ulteriore tassello della produzione dell’autore per una sempre maggiore comprensione della realtà che ci circonda.

Alessandro Bastasi è nato a Treviso nel 1949. A 27 anni si è trasferito a Milano, dove attualmente vive. Nel passato è stato attore e autore di numerosi articoli di argomento teatrale per riviste del settore e quotidiani. Dal 1990 al 1995 ha trascorso lunghi periodi all’estero, in particolare a Mosca tra il 1990 e il 1993. Gli avvenimenti di quegli anni – di passaggio dall’URSS alla nuova Russia – gli hanno dato materia per il suo primo romanzo La fossa comune, pubblicato nel 2008 e ambientato nella capitale russa. In seguito ha pubblicato i romanzi La gabbia criminale (2010) e Città contro (2012) con Eclissi Edizioni, La scelta di Lazzaro (2014), ebook con Meme Publishers, Era la Milano da bere (2016), Morte a San Siro (2017), Notturno metropolitano (2018) e Milano rovente (2019) con Fratelli Frilli Editori. Nel 2020 ha pubblicato una nuova versione de La scelta di Lazzaro con Divergenze Editore.

Suoi racconti sono presenti in varie antologie e siti letterari.

Quando mi chiedono chi siamo, chi è la Frilli, alle volte sono tentato di rispondere: dei pazzi scriteriati che nel 2000 hanno deciso di fare editoria in una città come Genova, che da troppi decenni rappresenta la periferia più estrema del mondo editoriale italiano essendo l’unica a non avere un editore di riferimento.

La nostra intuizione che valesse la pena cercare di dare voce agli scrittori liguri totalmente sommersi era già un progetto molto, forse troppo, ambizioso.  In più Genova per noi era solo il punto di partenza del progetto, nell’era di internet non abbiamo mai pensato di auto-relegarci al ruolo di editore locale; la nostra volontà di valicare l’Appennino la manifestammo fin da subito iniziando a pubblicare libri anche d’interesse nazionale.

Pur avendo una vocazione noir, non fu subito questo il genere con il quale la casa editrice si fece notare nelle librerie. Furono i dolorosi fatti del G8 a darci la spinta necessaria per pubblicare libri che documentassero in presa diretta tali eventi.

In tempi record pubblicammo “Le quattro giornate di Genova”, che fu  il nostro primo grande successo editoriale. Questo libro, figlio di un editore esordiente, rimase per diverse settimane in testa a quasi tutte le classifiche dei libri più venduti in Italia e diede una discreta notorietà alla Frilli; da allora l’arrivo dei manoscritti si intensificò oltre misura.

La nascita della collana Tascabili Noir avvenne a quei tempi quasi spontaneamente, Genova e la Liguria si dimostrarono subito ricche di buoni autori di romanzi gialli-noir e l’accoglienza da parte dei lettori locali dei primi romanzi pubblicati superò ogni nostra più rosea previsione.

Da allora la ricerca di nuovi autori non si è mai più fermata, Bruno Morchio, Maria Masella, Antonio Caron, Rosa Cerrato, Maria Teresa Valle, Roberto Centazzo e tanti, tanti altri, sono nati per i tipi della Frilli ed ancora adesso pubblicano con noi. Ad oggi la collana Tascabili Noir raccoglie più di 200 titoli e qualche grosso, grasso, furbo e goloso editore non deve più fare tanta fatica per trovare buoni autori, gli basta dare un’occhiata anche al nostro catalogo. E il gioco è fatto!

Peccando un pochino di presunzione, quando avviene “una migrazione di un autore”, a parte il dispiacere ed ogni altra sgradevole considerazione, viviamo la perdita anche come un piccolo successo. La interpretiamo come la riprova del buon lavoro che siamo riusciti a fare e ci stimola a intensificare ancora la nostra ricerca.

Molti autori negli ultimi tempi non parlano più solo il genovese; per fortuna i nostri sforzi ci stanno premiando con ottimi risultati anche in altre regioni come la Lombardia, il Piemonte, la Toscana, ma non solo.

In particolare abbiamo iniziato a ritagliarci un piccolo spazio anche nelle librerie di Milano, grazie ai due romanzi di Adele Marini, molto apprezzati dai lettori e tradotti in tedesco dalla Goldmann, e a Dario Crapanzano con il suo Commissario Arrigoni.

Con questo autore abbiamo raggiunto, all’inizio del 2012, il difficile obiettivo di entrare con ben due romanzi contemporaneamente nella classifica dei 20 libri più venduti a Milano, rimanendovi ininterrottamente per quasi 5 mesi.

Ci sono, poi, i giallisti piemontesi tra cui Fabio Beccacini, Fabrizio Borgio e Massimo Tallone che romanzo dopo romanzo stanno ottenendo sempre maggiori consensi tra i lettori.

L’ultimo progetto realizzato è l’antologia TOSCANA IN GIALLO firmata da Marco Vichi, nome autorevole e prestigioso nel panorama della letteratura di indagine, che accoglie racconti dei migliori giallisti toscani emergenti.

Dal 2000 ad oggi abbiamo già percorso molta strada, ma il nostro progetto di partenza non è mutato, evidentemente non era così scellerato ed incosciente come all’inizio poteva anche sembrare. Oggi, nonostante tutte le difficoltà vecchie e nuove, senza prenderci mai troppo sul serio, abbiamo rafforzato la convinzione di allora che il nostro progetto valga bene tre vite di lavoro. Abbiamo ancora tante storie da farci raccontare dai nostri autori. Ai lettori, poi, giudicare i risultati.

  • Alessandro Bastasi
  • Milano e i pensieri oscuri
  • Fratelli Frilli Editori
  • Collana: Super Noir Bross
  • Data di pubblicazione: 2020
  • Pagine: 240
  • Prezzo: 14,90 euro
  • EAN 9788869434600

Devo essere brava (Alessandro Q. Ferrari)

Sara deve essere brava. Deve essere brava, e non ci sono alternative. Perché in caso contrario non rivedrà più suo fratello Rocky, non glielo lasceranno portare a casa, non potrà mai viverci insieme. E Rocky è tutto ciò che vuole dalla vita. Quello e andarsene da Roveto, dove il grigiore annebbia la mente e impedisce di vedere il futuro.

Certo, il fatto che suo padre se ne sia andato non aiuta. Nemmeno che sua madre abbia trovato lavoro in città e abbia deciso di abbandonarla.

Ha la rabbia ai denti, Sara. È questo mondo storto e sbagliato, dove una diciassettenne può ritrovarsi all’improvviso sul baratro di un abisso, che gliela fa venire.

E lei ha bisogno di distruggere, mordere, rompere, forse anche solo per togliersi quel sapore nero che ha in bocca, come se l’unico modo di avvicinarsi alla realtà fosse azzannarla. Sara deve essere brava, per trovare una via d’uscita a tutto questo.

Ma da sola non può farcela. Può farcela? Amicizie sbagliate, ragazzi sbagliati, adulti sbagliati. Sara sa solo ripetersi quello che deve ma non riesce a essere. Finché una notte, a Roveto, tocca il fondo dell’abisso, e capisce che è il momento di risalire. Non importa se tutto il mondo le è contro, niente potrà fermarla.

Lo facciamo davvero. A ogni strada ci fermiamo e prendiamo a calci i pali. Non si piegano allo stesso modo, quando la gente ci fissa riusciamo a impegnarci meno, ma si piegano abbastanza. Roveto sarà il paese dei pali storti. Così tutti là fuori si accorgeranno che qualcosa non va e non potranno più fare finta di niente.

Alessandro Q. Ferrari è uno sceneggiatore di fumetti, cartoni animati e serie tv. Nel 2016 la sua graphic novel Star Wars The original trilogy è stata un bestseller mondiale, nella top ten del «New York Times». Dal 2006 Alessandro collabora con De Agostini, The Walt Disney Company, Lucasfilm, Rainbow, Rai, Luxvide, Zodiak, Rizzoli/Lizard. Le ragazze non hanno paura è il suo straordinario romanzo d’esordio.

DeA Planeta Libri S.r.l. è una joint venture paritetica tra De Agostini Editore S.p.A. e Editorial Planeta Sau, società del Gruppo Planeta, primo editore internazionale di libri in lingua spagnola per sviluppare l’attività nel settore Libri Trade in Italia. I prodotti di DeA Planeta Libri includono libri per bambini e ragazzi, narrativa italiana e straniera, saggistica, opere illustrate, dizionari e atlanti geografici, con i marchi DeA Planeta, DeA, De Agostini, UTET, AMZ, Abracadabra. DeA Planeta Libri è presente nelle vendite online con deaplanetalibri.it.

  • Alessandro Q. Ferrari
  • Devo essere brava
  • DeA Planeta Libri
  • Collana: Narrativa
  • Data di pubblicazione: 2020
  • Pagine: 320
  • Prezzo: 15,10 euro
  • EAN 9788851176631

Irrequieto, delicato, tenace. Un romanzo autentico, firmato dall’autore bestseller di Le ragazze non hanno paura.

Bello! Scritto bene, formalmente corretto, ha una trama avvincente e personaggi coerenti. Conclusione: autore da tenere d’occhio.

 

Il mito della virilità (Olivia Gazalé )

E se gli uomini, come le donne, fossero da sempre vittime del mito della virilità?

Per consolidare il proprio dominio sul sesso femminile, l’uomo, fin dalle origini della civiltà, ha teorizzato la propria supremazia costruendo il mito

della virilità. Un discorso che non solo ha determinato l’inferiorità della donna nella sua essenza, ma anche quella dell’altro uomo (lo straniero, il

“subumano”, il “pederasta”…).

È così che questo mito ha storicamente legittimato la sottovalutazione della donna e l’oppressione dell’uomo sull’uomo.

Questo modello dell’onnipotenza guerriera, politica e sessuale è da un secolo in piena decostruzione, a tal punto che certi spiriti nostalgici lamentano

una “crisi della virilità” e accusano il femminismo di aver privato l’uomo della sovranità naturale. In realtà l’emancipazione delle donne non ne è la

causa. La virilità è caduta nella propria trappola, una trappola che l’uomo, volendo rinchiudervi la donna, ha teso a se stesso.

Facendo del mito della superiorità maschile il fondamento dell’ordine sociale, politico, religioso, economico e sessuale, valorizzando la forza, il gusto

del potere, l’appetito di conquista e l’istinto guerriero, l’uomo ha non solo giustificato e organizzato l’asservimento delle donne, ma si è condannato

a reprimere le proprie emozioni, a temere l’impotenza e a biasimare l’effeminatezza, coltivando allo stesso tempo il gusto della violenza e della

morte eroica.

Olivia Gazalé ha insegnato filosofia per più di vent’anni nelle classi preparatorie dell’Institut d’études politiques di Parigi e ai Mardis de la philo, di cui è la fondatrice.

Mediterranee è una casa editrice che da anni si occupa di tematiche alternative, tra cui: le pratiche naturali, la ricerca spirituale, le terapie orientali, l’esoterismo, la spiritualità, la magia , la parapsicologia, le scienze dello spirito, l’alchimia, l’astrologia, i misteri e cospirazionismo, lo yoga, lo zen, la meditazione, la psicologia, l’ufologia, la medicina e la salute, lo sport.
Tra i primi in Italia a proporre edizioni nel campo delle scienze occulte, possiede inoltre un vasto catalogo sportivo, orientato in gran parte verso le arti marziali nelle loro diverse specialità (karate, kung fu, judo, ju-jitsu, ninja, tae-kwon-do, aikido ecc.), contiene anche opere dedicate alla preparazione fisica generale (stretching, bodybuilding, pesistica, esercizi di equilibrio ecc.), e una ricca sezione sport-natura dedicata all’arrampicata sportiva e alla montagna in genere.
Fanno parte dello stesso gruppo editoriale Hermes Edizioni, orientata su collane di medianità e terapie naturali, crescita personale, Edizioni Arkeios, specializzata in religioni orientali e occidentali, filosofia e simbolismo e le Edizioni Studio Tesi.
La casa editrice punta sullo stimolare i singoli individui a cercare in sé stessi la giusta chiave di lettura per la vita e per il mondo. Ciò, naturalmente, è un qualcosa che avviene attraverso dei cambiamenti graduali, che talvolta richiedono l’approfondimento di determinate discipline.
Tramite la spiritualità, infatti, è possibile conoscere e apprezzare l’importanza della connessione con la propria anima.
Mediante la scoperta di nuove regole comportamentali, anche nell’alimentazione e nella pratica di discipline sportive, si riscopre il legame tra corpo e mente e il bisogno inconscio di farsi del bene.
Quando si accetta l’importanza di prendersi cura della propria salute, si comprende che basta semplicemente mettere in pratica azioni responsabili e consapevoli per godere di una vita migliore e più duratura. Ciò è possibile facendo attenzione al tipo di alimentazione, alla pratica di un giusto esercizio fisico, alla cura generale del proprio corpo e dello spirito, al rispetto profondo nei confronti della natura e dell’ambiente circostante.

libri, così come tutti gli altri prodotti e servizi forniti da Edizioni Mediterranee, si prestano ad essere dei validissimi supporti in questo cambio di abitudini e nell’acquisizione di una maggiore consapevolezza, fatta di nuove prospettive e, soprattutto, di nuove responsabilità: verso sé stessi e verso il mondo intero.
Il compito della casa editrice, però, non termina qui, poiché essa si spinge verso la trattazione di temi ben più profondi, che riguardano anche la realizzazione personale e professionale degli individui e, non meno importante, l’accrescimento del loro bagaglio culturale.
Edizioni Mediterranee ha pubblicato libri ed ebook per Bruce LeeOshoMichio Kushi e moltissimi altri importanti autori.

  • Olivia Gazalé
  • Il mito della virilità
  • Edizioni Mediterranee
  • Collana: Psicologia
  • Data di pubblicazione: 2020
  • Pagine: 304
  • Prezzo: 26,50 euro
  • EAN 9788827230633

Miss Miami (Silvia Colombini)

In viaggio lungo l’Adriatico verso il concorso di bellezza Miss Miami, Zac Panzetta si trova a trasportare, oltre a due aspiranti Miss, un giovane in fuga e una borsa piena di soldi. Tra delinquenti pericolosi e ragazze coraggiose, sulla passerella di Miss Miami sfila un mondo di violenza, speranze e desiderio di riscatto. Alla ricerca della propria identità, affettiva e sessuale, i personaggi si inseguono tra le onde di un mare d’avventure dove ci si domanda: ma tu, mi ami?

Silvia Colombini, nata a Milano nel 1963, risiede a Bologna. Pubblicitaria, ha pubblicato Hotel Paura (Vallecchi Editore), da cui è stato tratto il film con Sergio Castellitto, Il mago TVLelioswing  (Giunti Editore), Kinki. Una notte lunga quarant’anni (Damiani Editore) e Marcantonio detto Toni, scritto con Mauro Biagini (Robin Edizioni).

Un’inguaribile passione per la letteratura e la forte volontà di promuovere il talento di scrittori esordienti ed emergenti: ecco gli ingredienti essenziali utilizzati da Piera Rossotti Pogliano che, dopo una pluriennale esperienza in campo letterario come docente, scrittrice e ghost writer, nel settembre 2011 fonda la Casa Editrice EEE – Edizioni Esordienti E-book.

Nata come piccola casa editrice con forte orientamento al crescente mercato dell’e-book e rivolta principalmente a scrittori esordienti, nel corso degli anni EEE si sviluppa fortemente trasformandosi in una solida realtà editoriale, volta non solo a giovani scrittori ma anche ad autori emergenti e già affermati nel settore. Da qui la scelta della fondatrice di trasformare la precedente EEE- Edizioni Esordienti E-book nella nuova Casa Editrice EEE-Edizioni Tripla E.

I principali valori alla base del progetto editoriale di EEE – Edizioni Tripla E sono:

  • ELEVATO LIVELLO QUALITATIVO DEL MANOSCRITTO: la selezione delle opere avviene in maniera molto approfondita e dettagliata, al termine della quale vengono pubblicate esclusivamente le opere più meritevoli
  • TRASPARENZA: Edizioni Tripla E si caratterizza come NOEAP, vale a dire Casa Editrice non a pagamento. Nell’attuale mercato editoriale, purtroppo, esistono sedicenti editori (spesso tipografi con scarse conoscenze della lingua italiana) che chiedono all’aspirante scrittore un’ingente somma di denaro per pubblicare libri che non verranno distribuiti in modo efficace.
  • Silvia Colombini
  • Miss Miami
  • Edizioni Tripla E
  • Collana: L’amore ai tempi del web
  • Data di pubblicazione: 2020
  • Pagine: 160
  • Prezzo: 12 euro
  • EAN 9788855390842

Mariani e le ferite del passato (Maria Masella)

È gennaio e Antonio Mariani è ancora in congedo per malattia a causa dell’incidente di novembre quando ha rischiato di morire travolto dal Cerusa esondato. Trascina le giornate nell’apatia, sente e patisce la freddezza della moglie Francesca, evita anche di girare per la città che ha sempre amato. Accetta quindi, con un senso di liberazione, la richiesta di sua madre Emma di andare a Nizza Monferrato per parlare con Giuditta, la figlia di Noemi, deceduta nell’inverno e amica di Emma dai tempi della guerra, quando una era staffetta partigiana e l’altra viveva nascosta perché ebrea. Noemi, prima di morire, aveva raccontato alla madre di Antonio come alcuni suoi parenti, i Pinto, poco prima della fine della guerra fossero stati individuati e quindi deportati. Un loro nipote, Samuele, aveva minacciato di vendicarsi sul responsabile della loro deportazione o sui suoi discendenti. Ora Emma ha bisogno dell’aiuto di Antonio, della sua esperienza di commissario di polizia, perché nelle alture di Bolzaneto sono stati barbaramente uccisi una giovane donna e il suo bambino: discendenti di chi aveva denunciato i Pinto. Quell’antica storia è collegata al duplice omicidio? Antonio ottiene di rientrare in servizio al più presto e chiede che gli venga affidata l’indagine… Forse riuscirà a ritrovare la lucidità e la voglia di andare avanti. Il lavoro è stato spesso la cura dei suoi mali.

Maria Masella è nata a Genova. Ha partecipato varie volte al Mystfest di Cattolica ed è stata premiata in due edizioni (1987 e 1988). Ha pubblicato una raccolta di racconti – Non son chi fui – con Solfanelli e un’altra – Trappole – con la Clessidra. Sempre con la Clessidra è uscito nel 1999 il romanzo poliziesco Per sapere la verità. La Giuria del XXVIII Premio “Gran Giallo Città di Cattolica” (edizione 2001) ha segnalato un suo racconto La parabola dei ciechi, inserito successivamente nell’antologia Liguria in giallo e nero (Fratelli Frilli Editori, 2006). Ha scritto articoli e racconti sulla rivista “Marea”. Per Fratelli Frilli Editori ha pubblicato Morte a domicilio (2002), Il dubbio (2004), La segreta causa (2005), Il cartomante di via Venti (2005), Giorni contati (2006), Mariani. Il caso cuorenero (2006), Io so. L’enigma di Mariani (2007), Primo (2008), Ultima chiamata per Mariani (2009), Mariani e il caso irrisolto (2010), Recita per Mariani (2011), Per sapere la verità (2012), Celtique (2012, terzo classificato al Premio Azzeccagarbugli 2013), Mariani allo specchio (2013), Mariani e le mezze verità (2014), Mariani e le porte chiuse (2015), Testimone. Sette indagini per Antonio Mariani (2016), Mariani e il peso della colpa (2016), Mariani e la cagna (2017) Mariani e le parole taciute (2018), Matematiche certezze (2019 scritto a quattro mani con lo scrittore Rocco Ballacchino), Mariani e le giuste scelte (2019), Nessun ricordo muore (2017), Vittime e delitti (2018) e Le porte della notte (2019) questi ultimi tre con protagonista la coppia Teresa Maritano e Marco Ardini. Per Corbaccio ha pubblicato Belle sceme! (2009). Per Rizzoli, nella collana youfeel, sono usciti Il cliente (2014), La preda (2014) e Il tesoro del melograno (2016). Morte a domicilio e Il dubbio sono stati pubblicati in Germania dalla Goldmann. Nel 2015 le è stato conferito il premio “La Vie en Rose”. 2018, terza classificata alla prima edizione del Premio EWWA.

Quando mi chiedono chi siamo, chi è la Frilli, alle volte sono tentato di rispondere: dei pazzi scriteriati che nel 2000 hanno deciso di fare editoria in una città come Genova, che da troppi decenni rappresenta la periferia più estrema del mondo editoriale italiano essendo l’unica a non avere un editore di riferimento.

La nostra intuizione che valesse la pena cercare di dare voce agli scrittori liguri totalmente sommersi era già un progetto molto, forse troppo, ambizioso.  In più Genova per noi era solo il punto di partenza del progetto, nell’era di internet non abbiamo mai pensato di auto-relegarci al ruolo di editore locale; la nostra volontà di valicare l’Appennino la manifestammo fin da subito iniziando a pubblicare libri anche d’interesse nazionale.

Pur avendo una vocazione noir, non fu subito questo il genere con il quale la casa editrice si fece notare nelle librerie. Furono i dolorosi fatti del G8 a darci la spinta necessaria per pubblicare libri che documentassero in presa diretta tali eventi.

In tempi record pubblicammo “Le quattro giornate di Genova”, che fu  il nostro primo grande successo editoriale. Questo libro, figlio di un editore esordiente, rimase per diverse settimane in testa a quasi tutte le classifiche dei libri più venduti in Italia e diede una discreta notorietà alla Frilli; da allora l’arrivo dei manoscritti si intensificò oltre misura.

La nascita della collana Tascabili Noir avvenne a quei tempi quasi spontaneamente, Genova e la Liguria si dimostrarono subito ricche di buoni autori di romanzi gialli-noir e l’accoglienza da parte dei lettori locali dei primi romanzi pubblicati superò ogni nostra più rosea previsione.

Da allora la ricerca di nuovi autori non si è mai più fermata, Bruno Morchio, Maria Masella, Antonio Caron, Rosa Cerrato, Maria Teresa Valle, Roberto Centazzo e tanti, tanti altri, sono nati per i tipi della Frilli ed ancora adesso pubblicano con noi. Ad oggi la collana Tascabili Noir raccoglie più di 200 titoli e qualche grosso, grasso, furbo e goloso editore non deve più fare tanta fatica per trovare buoni autori, gli basta dare un’occhiata anche al nostro catalogo. E il gioco è fatto!

Peccando un pochino di presunzione, quando avviene “una migrazione di un autore”, a parte il dispiacere ed ogni altra sgradevole considerazione, viviamo la perdita anche come un piccolo successo. La interpretiamo come la riprova del buon lavoro che siamo riusciti a fare e ci stimola a intensificare ancora la nostra ricerca.

Molti autori negli ultimi tempi non parlano più solo il genovese; per fortuna i nostri sforzi ci stanno premiando con ottimi risultati anche in altre regioni come la Lombardia, il Piemonte, la Toscana, ma non solo.

In particolare abbiamo iniziato a ritagliarci un piccolo spazio anche nelle librerie di Milano, grazie ai due romanzi di Adele Marini, molto apprezzati dai lettori e tradotti in tedesco dalla Goldmann, e a Dario Crapanzano con il suo Commissario Arrigoni.

Con questo autore abbiamo raggiunto, all’inizio del 2012, il difficile obiettivo di entrare con ben due romanzi contemporaneamente nella classifica dei 20 libri più venduti a Milano, rimanendovi ininterrottamente per quasi 5 mesi.

Ci sono, poi, i giallisti piemontesi tra cui Fabio Beccacini, Fabrizio Borgio e Massimo Tallone che romanzo dopo romanzo stanno ottenendo sempre maggiori consensi tra i lettori.

L’ultimo progetto realizzato è l’antologia TOSCANA IN GIALLO firmata da Marco Vichi, nome autorevole e prestigioso nel panorama della letteratura di indagine, che accoglie racconti dei migliori giallisti toscani emergenti.

Dal 2000 ad oggi abbiamo già percorso molta strada, ma il nostro progetto di partenza non è mutato, evidentemente non era così scellerato ed incosciente come all’inizio poteva anche sembrare. Oggi, nonostante tutte le difficoltà vecchie e nuove, senza prenderci mai troppo sul serio, abbiamo rafforzato la convinzione di allora che il nostro progetto valga bene tre vite di lavoro. Abbiamo ancora tante storie da farci raccontare dai nostri autori. Ai lettori, poi, giudicare i risultati.

  • Maria Masella
  • Mariani e le ferite del passato
  • Fratelli Frilli Editori
  • Collana: Super Noir Bross
  • Data di pubblicazione: 2020
  • Pagine: 240
  • Prezzo: 14,16 euro
  • EAN 99788869434587

La risata del barbaro (Sema Kaygusuz)

All’Hotel Colomba Blu, sulle rive del Mar Egeo, famiglie, coppie e una vecchia signora si godono in serenità alcuni giorni di vacanza, sperando di poter dimenticare per un po’ i problemi della quotidianità. All’improvviso però si verifica un evento singolare e disgustoso: una notte, tutta la biancheria dell’hotel viene sporcata. Da chi, da cosa? Uno sconosciuto? Un membro dello staff? Uno degli ospiti? L’indignazione si diffonde. La scandalosa sfrontatezza del gesto serve a rivelare e far emergere le tensioni, i conti in sospeso e i dolori più intimi… Tragicommedia dei tempi moderni, in cui alla delicata questione politica si intreccia quella femminista e della comunità LGBTQ, con umorismo spericolato il romanzo di Sema Kaygusuz ci racconta un mondo molto reale, quello dell’odierna Turchia, complesso e dolente nei suoi eccessi come nei suoi limiti.

Nata a Samsun nella regione del Mar Nero nel 1972, Sema Kaygusuz ha cominciato a pubblicare i suoi racconti nel 1995. Nel 1996 e nel 2000 è stata insignita rispettivamente del premio per giovani narratori Gençlik Kitabevi e del premio Cevdet Kudret. Il primo romanzo Yere Düşen Dualar (Preghiere cadute a terra), uscito nel 2006, ha suscitato l’entusiasmo di critica e pubblico ed è stato tradotto in numerose lingue. La risata del barbaro, pubblicato nel 2016, è il suo terzo romanzo e ha ottenuto in Turchia il prestigioso premio dedicato a Yunus Nadi.

La Voland nasce a dicembre del 1994 e pubblica i primi 3 libri ad aprile 1995, gli autori sono Tolstoj, Gogol’ ed Emilijan Stanev. Il marcato interesse per le letterature slave è da subito evidente, come dimostra anche il nome scelto, tratto dal romanzo Il maestro e Margherita, capolavoro del ’900 russo di Michail Bulgakov.
Animata dalla volontà di far conoscere culture e mondi affascinanti attraverso letterature poco esplorate ma di grande profondità, tra le proposte della casa editrice spiccano il bulgaro Georgi Gospodinov, raffinato prosatore e poeta tradotto in oltre 20 lingue, e vincitore di riconoscimenti internazionali tra cui il premio per letteratura europea Jan Michalski (2016); Mircea Cărtărescu, il più celebre autore romeno contemporaneo, che con Abbacinante. Il corpo ha vinto il Premio von Rezzori nel 2016; Zachar Prilepin considerato uno dei migliori prosatori di oggi soprattutto per la lingua innovativa ed evocatrice, degno erede dei grandi scrittori russi. Nel 2018, in occasione del centenario della nascita e dei dieci anni dalla morte dello scrittore russo premio Nobel per la letteratura Aleksandr Solženicyn, Voland ha pubblicato la prima traduzione integrale del romanzo Nel primo cerchio.

Accanto all’anima slava, la passione per la narrativa di qualità ha reso possibile la scoperta di Amélie Nothomb, dal 1997 fedelissima alla casa editrice che l’ha lanciata in Italia. Nel catalogo Voland voci mai scontate e dalle forti suggestioni: Alexandra David-Néel, Julio Cortázar, Georges Perec, Dulce Maria Cardoso, Stephanie Hochet, Edgar Hilsenrath, Javier Argüello, Philippe Djian, Esther Freud, André Schiffrin, José Ovejero, Carol Shields, Brigitte Reimann, Moacyr Scliar. Il desiderio è sempre quello di offrire ai lettori buona narrativa straniera, curandone in modo particolare la traduzione.
A conferma di questa sensibilità ci sono il Premio alla Cultura assegnato alla Voland dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 1999 “per la pregevole attività svolta nel campo editoriale” e il Premio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali del 2003 “per aver svolto attraverso la pubblicazione di traduzioni di elevato profilo un importante ruolo di mediazione culturale”.
Nel 2010, per festeggiare il suo compleanno, la casa editrice si è rinnovata facendo disegnare appositamente una font che si chiama Voland e che da allora utilizziamo per tutte le nostre edizioni.

Da qualche anno Voland propone anche ottimi autori italiani fra cui Ugo Riccarelli, Giorgio Manacorda, Vanni Santoni, Matteo Marchesini, Ilaria Gaspari, Demetrio Paolin, Nicola H. Cosentino, Flavio Fusi, Valerio Aiolli, Paolo Donini, Simone Innocenti. Quattro di loro sono entrati nella dozzina dei candidati al premio Strega: Giorgio Manacorda, Il corridoio di legno 2012, Matteo Marchesini, Atti mancati 2013, Demetrio Paolin, Conforme alla gloria 2016 e Valerio Aiolli, Nero ananas 2019.
Fra le collane Voland oltre alle classiche Intrecci, Amazzoni, Sírin e Confini, anche Supereconomici, Sírin Classica, grandi autori russi tradotti da scrittori italiani, e Finestre, di cui fa parte la serie delle Guide ribelli: Parigi, Barcellona, Roma, Venezia, Firenze, Berlino e, in occasione del centenario della Rivoluzione d’ottobre, Mosca; New York è la prossima città scelta come protagonista della nuova guida ribelle Voland, che uscirà entro fine 2019.

Il 2019 è un anno importante per la casa editrice che compie 25 anni, nei prossimi mesi ci saranno diverse iniziative per festeggiarli, prima fra tutte il nuovo logo presente nell’intestazione a questa pagina, creato per l’occasione dall’art director Alberto Lecaldano.

  • Sema Kaygusuz
  • Traduzione di Giulia Ansaldo
  • La risata del barbaro
  • Voland Edizioni
  • Collana: Amazzoni
  • Data di pubblicazione: 2020
  • Pagine: 176
  • Prezzo: 16 euro
  • EAN 9788862434065