Ci hanno raccontato che era in atto una pandemia. I numeri sono lontanissimi? Non importa. Ciò che conta non è la verità ma ciò che viene percepito.

Ci hanno raccontato che per opporci a questa terribile pandemia bisognava indossare una mascherina e restare tappati in casa. Se è vero ciò che ci stanno raccontando ora, è impossibile non ammettere che il risultato non è stato zero ma peggiore di zero.

Ci hanno raccontato che i malati dovevano essere intubati e trattati con antivirali. Il risultato è stato il fallimento totale, piaccia o no.

Ora, a fronte di questa evidente disfatta non ci propongono ma ci impongono esattamente le stesse strategie.

Per fortuna sta arrivando a salvarci una batteria di vaccini. Che siano tutti privi di sperimentazione reale è un fatto incontestabile. Che chi si è offerto di fare da cavia non ne sia sempre uscito bene è un altro fatto (https://www.google.it/amp/s/www.leggo.it/AMP/sanita/vaccino_moderna_seconda_dose_cosa_succede_oggi_ultime_notizie-5589763.html)

Ognuno tragga le conclusioni che è capace di trarre. Io conclusioni non ne traggo. Dico solo che, se continueremo ad accettare qualunque cosa aspettando che qualcun altro agisca, avremo perso e sarà la rovina non solo per noi ma per i nostri figli e per i nostri nipoti.

L’articolo Ci hanno raccontato… proviene dal blog di Stefano Montanari.